Folklore Spoleto

Vernice per legno MaxMeyer

Il legno è un materiale naturale che negli ultimi anni è stato oggetto di un revival. Se una volta il suo posto d'onore era in terrazze, balconi e giardini, ora è facile vederlo campeggiare all'interno, qualunque sia lo stile dell'appartamento. Vediamo come ridargli nuova vita o semplicemente, allungargliela.

Come decapare un mobile

Una delle tendenze arredo più in voga negli ultimi tempi è lo shabby-chic. Punto di forza di questo stile è la decapatura, un'operazione che viene effettuata utilizzando solventi chimici sul legno, allo scopo di eliminarne lo strato più superficiale della vernice. Obiettivo? Dare un aspetto antico ma al tempo stesso semplice ed elegante a un mobile che antico non è. Per proteggerlo, sarà sufficiente scegliere un flatting dalla finitura morbida, anti-odore e anti-giallo, così l'arredo potrà essere utilizzato sia negli ambienti meno areati che outdoor. Dopodiché basterà utilizzare una vernice per legno colorata, da applicare con poche pennellate secche e disomogenee, allo scopo di conferire al mobile un aspetto vissuto, come fosse stato scrostato o sverniciato. Le nuance su cui giocare sono tutte quelle neutre o pastello, ma è possibile anche andare sui toni intensi come giallo, celeste e rosso, per case Industrial-Chic o con arredamento marinière. L'ideale sarà accostare il mobilio, così trasformato, a colori per pareti di gusto più sobrio come mandorla, bianco e sabbia dorata.
Anche i più fortunati che hanno a disposizione pezzi d'arredo ereditati, possono decidere di decaparli. Alla procedura sopra descritta, bisognerà aggiungere quella di carteggiatura, atta a eliminare l'eventuale impregnante per legno e vernice per legno presenti in precedenza. Se poi il mobile presenterà dei danneggiamenti, sarà necessario correre ai ripari con la cera per legno o un turapori dall'ottimo potere riempitivo e che asciughi rapidamente.

Legno per infissi, pavimenti e facciata

Gli infissi in legno sanno sopportare, meglio di PVC e alluminio, le escursioni termiche, ma essendo composti principalmente di una materia viva e porosa, è necessario adoperarsi per proteggerla a dovere e non incappare, quindi, nel risultato contrario. A questo proposito, si può utilizzare un impregnante per legno che sappia proteggere senza screpolare né formare la classica pellicola che non lascia respirare il materiale. Per dare un tocco di colore, invece, basterà una mano di finitura effetto cera, meglio se possa anche salvaguardare il legno dagli UV.
Il parquet potrà essere esaltato da una finitura non ingiallente che resiste all'acqua, ideale altresì per piani di lavoro e top da cucina. Se si desidera dare ai pavimenti un nuovo aspetto,
sarà sufficiente utilizzare una vernice per legno colorata, che andrà applicata, in maniera piena e uniforme, per un appartamento di gusto provenzale o simulando la decapatura, se di stile industriale.
Molte sono anche le case che, negli ultimi tempi, hanno iniziato a utilizzare il legno per le loro strutture portanti o come materiale decorativo per una facciata in cemento. Oltre alle classiche baite di montagna, questa materia è oggi presente anche in città tramite gli edifici prefabbricati e quelli realizzati secondo i dettami della bioarchitettura. Per tutelarlo dagli agenti esterni, è quindi importante utilizzare un flatting che dia lucentezza ed impermeabilità al legno senza però alterare la bellezza delle sue naturali venature. Un'altra valida alternativa è rappresentata da un trattamento rivitalizzante, che ne allunga la vita ma non lo ingiallisce, limitandone al tempo stesso gli interventi di manutenzione.

Per una casa in total-white

Per un appartamento di gusto Scandi servono soprattutto pochi elementi d'arredo, da combinare secondo un'alternanza di colori per pareti in tonalità chiare e sobrie, come taupe, acquamarina e nude. A dominare la scena è infatti il bianco, che più di tutti sa veicolare la luce e donare un senso di maggior profondità, ordine e pulizia agli ambienti. I colori scuri andranno usati con moderazione, ad esempio su stampe, imbottiti, accessori e complementi d'arredo.
Discorso simile per una casa minimal ma di gusto contemporaneo, dove si potrà interrompere il freddo assoluto del total-white con elementi decorativi neutri, se si preferisce uno stile sofisticato, dai colori vividi se si desidera conferire alle stanze un aspetto più giocoso ed eccentrico, oppure scuri, da alternare in successione seguendo la tendenza optical.
Nell'arredo shabby, invece, il bianco potrà essere intervallato solo ed esclusivamente ai toni pastello. Per spezzarne il candore, bisognerà infatti utilizzare mobili in legno grezzo, da proteggere con un prodotto lavabile e anti-graffio come Glassfinish vetrificante all'acqua, la vernice per legno MaxMeyer che si può anche lucidare. Per donare un aspetto più attuale a mobili e accessori, si può scegliere di usare un flatting dal finish matte, ideale per l'arredo da giardino, della cucina e del bagno o per piccoli dettagli come maniglie e pomelli. Un esempio è rappresentato da Active impregnante all'acqua, la vernice per legno MaxMeyer che non emana odori sgradevoli e che protegge la materia prima consentendole di respirare.

MaxMeyer è un'azienda 100% italiana che offre dal 1895 tanti prodotti per proteggere, decorare e imbiancare casa.

www.spoletonline.it

Visita anche

Blog
Ferdinando Torriero

Il sito è in vendita

349 5715981
webmaster@ferdinandotorriero.com